La notte europea dei ricercatori al Museo APR

Il Museo di Archeologia per Roma partecipa all’evento Frascati Scienza

Venerdì 28 e Sabato 29 vi aspettiamo per i laboratori in collaborazione con Frascati Scienza

VENERDI’ 28 SETTEMBRE ore 16.00

Lo scavo archeologico

Dopo una breve illustrazione sul metodo di scavo archeologico, sarà realizzato insieme agli archeologi uno scavo stratigrafico all’aperto.
I partecipanti, divisi in due team, impareranno a riconoscere gli strati archeologici, i reperti rinvenuti all’interno degli strati, scopriranno le strutture ormai distrutte di una villa romana. Realizzeranno tutta la documentazione necessaria allo studio del sito che stanno scavando, proprio come fanno gli archeologi. Al termine delle operazioni i due team si cimenteranno nell’interpretazione e nella datazione degli strati, in una divertente sfida da cui prenderà vita la storia del sito indagato.
A ogni partecipante sarà rilasciato il Diploma di “Piccolo archeologo”.

SABATO 29 SETTEMBRE ore 11.00

Costruiamo una lucerna romana

Come facevano gli antichi quando il sole calava e scendeva il buio? Come facevano senza elettricità a illuminare la notte? Durante la visita guidata al Museo, potrai capire come funzionavano i sistemi d’illuminazione delle abitazioni romane e, appena uscito, sarai guidato da archeologi esperti nella realizzazione di una piccola lucerna che potrai decorare copiando i reperti originali rinvenuti nel corso degli scavi effettuati nelle zone adiacenti a “Tor Vergata”. Al termine del laboratorio, ad ogni bambino, insieme alla lucerna realizzata durante il laboratorio verrà rilasciato il Diploma di “Piccolo Vasaio” col sigillo del Museo APR e dell’Università di Roma “Tor Vergata”.

I posti sono limitati

La partecipazione è gratuita, necessaria la prenotazione

Prenota ora

A settembre torna la tredicesima edizione della Notte Europea dei Ricercatori coordinata da Frascati Scienza. L’associazione, impegnata da anni nella diffusione della cultura scientifica, si è aggiudicata ancora una volta il bando della Commissione Europea Horizon 2020 nell’ambito delle azioni Marie Skłodowska–Curie. La manifestazione in questa edizione vuole incoraggiare ancor di più la partecipazione dei cittadini nella ricerca scientifica.

Così il tema di quest’anno vuole sottolineare le incredibili possibilità che la scienza può concretizzare attraverso la collaborazione tra ricercatori e cittadini, fautori di scoperte scientifiche di cui tutti possono godere e sentirsi reali protagonisti, in un processo di condivisione di un bene comune, qual è la ricerca.

I cittadini, in particolare i più giovani e gli studenti, verranno coinvolti nella raccolta e nell’utilizzo dei dati scientifici, acquisendo nuove conoscenze in diversi ambiti e discipline. Per il 2018, l’iniziativa si inserisce nell’ambito delle celebrazioni dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale, valorizzando i luoghi della cultura e, in particolare, quella scientifica, importante patrimonio della collettività.

Come da tradizione, sarà l’ultima settimana di settembre, dal 22 al 29, che culminerà venerdì 28 con la Notte Europea dei Ricercatori 2018, interamente dedicata a esperimenti hands-on, incontri con i ricercatori, conferenze a tema, presentazioni di libri, quiz, aperitivi scientifici e molto altro ancora. Un modo per avvicinarsi e conoscere il mondo della ricerca e i ricercatori, persone ordinarie con un lavoro straordinario.

Frascati Scienza, oltre a coordinare tutte le attività dell’area tuscolana, zona della Regione Lazio che presenta molte delle infrastrutture di ricerca più importanti d’Italia e d’Europa, sarà presente con la Notte Europea dei Ricercatori in contemporanea in moltissime città da nord a sud della Penisola, isole comprese.

Diventa un cittadino scienziato, abbreviato in BEES, è il tema lanciato da Frascati Scienza per il nuovo biennio. Si prende spunto proprio dalle api e dalla loro organizzazione, dove il contributo fornito da ogni componente è importante per il benessere della collettività.

L’ingresso al Museo avverrà da Via Columbia (vedi mappa). C’è un ampio parcheggio antistante all’entrata.

Per info
Telefono: +39 06 2024732
Whatsapp: 339 178 73 83
Come arrivare: vedi mappa

Il sito del Museo APR utilizza i cookie.
Perché? In breve, per 3 motivi:
1. Migliorare l'esperienza di navigazione;
2. Permettere la condivisione e i like sui social media;
3. Capire come gli utenti navigano il sito in modo poi, da migliorarlo.

Se sei d'accordo clicca su "Ok, acconsento". Grazie.
Per saperne di più

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close