Abbiamo trovato per caso questo libro (La storia d'Italia - Per via di racconti e biografie, di Corrado Corradino, Torino, F.Casanova, Libraio-Editore, 1903.) abbandonato sugli scaffali di in una bancarella. Affascinati dalla bellezza antica dei testi e dalla  chiarezza dell'esposizione abbiamo deciso di pubblicarne alcuni estratti.  

Il nome di questo successore di Anco Marzio fu Tarquinio: e lo si chiamò di poi Prisco, per distinguerlo dall’ultimo re di Roma che anch’egli aveva nome Tarquinio.
Ricorderete quella Confederazione etrusca che dicemmo essere stata vastissima ancora nei tempi in cui Roma fu fondata. Centro principale di questa Confederazione era Etruria col qual nome potete intendere che si designasse press’a poco quella che noi oggi chiamiamo Toscana.

L’Etruria aveva raggiunto un grado molto alto di civiltà e ne facevano fede la magnificenza dei monumenti e delle opere pubbliche, la maestà delle istituzioni politiche e religiose, lo splendore delle arti e delle industrie. Non è dunque meraviglia che Tarquinio Prisco, venuto dall’Etruria, cercasse di trapiantare in Roma gran parte di quei costumi, e di ornare la città di quelle opere di cui la sua patria era maestra.
Cosi fece infatti, e sotto di lui la religione etrusca si mescolò colla romana, e molti dei costumi etruschi si introdussero in Roma.
Egli ornò la città di mirabili edifizi, e di opere di utilità grandissima fra cui merita speciale menzione la Cloaca Maxima che oggi ancora si vede, e che serviva a dar sfogo alle acque stagnanti del Velabro, il Foro e, tra il Palatino e l’Aventino, il Circo Massimo, per la celebrazione dei ludi maximi da lui istituiti in memoria delle sue vittorie.
Mori dopo 38 anni di regno, assassinate da due pastori la cui mano era stata armata dai figli di Anco Marzio; questi speravano di salire sul trono del loro padre, ma dovettero invece darsi alla fuga.

 

– Tratto da: La storia d’Italia – Per via di racconti e biografie. Corrado Corradino, Torino, F.Casanova, Libraio-Editore, 1903.

Continua a leggere: Servio Tullio

La storia d'Italia

Tempi romani

Corrado Corradino, Torino, Libraio-Editore, 1903.
Età regia

Sfoglia il libro online

Contenuto non disponibile.
Permetti l'uso dei cookies cliccando sul banner più in basso
Share This

Il sito del Museo APR utilizza i cookie.
Perché? In breve, per 3 motivi:
1. Migliorare l'esperienza di navigazione;
2. Permettere la condivisione e i like sui social media;
3. Capire come gli utenti navigano il sito in modo poi, da migliorarlo.

Se sei d'accordo clicca su "Ok, acconsento". Grazie.
Per saperne di più

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close